Il Blog di INSTANT WEBSITES

CMS

Velocizzare il sito? Attenzione …

La diffusione enorme conquistata nel web dai CMS (Content Management Systems ovvero Sistemi di gestione dei contenuti) negli ultimi anni non è stata priva di conseguenze negative.

Velocizzare il sito? Attenzione...Se da un lato, infatti, è diventato relativamente più semplice costruire siti complessi e con funzionalità interattive e soprattutto mantenerli aggiornati, anche a cura del cliente finale, il prezzo da pagare è stato rappresentato da una minore velocità o addirittura da una più o meno marcata lentezza nel caricamento delle pagine.

Tecnicamente il motivo è molto semplice: mentre un sito statico richiede il semplice caricamento del codice delle pagine ed eventualmente l’esecuzione di JavaScript, un sito dinamico comporta l’intervento del server applicazioni (PHP) e soprattutto di un database (MySQL) al quale vengono effettuate una serie di query o “chiamate”.
Maggiore è il numero di query e più tempo le pagine impiegheranno a caricarsi, soprattutto nel caso di server non particolarmente performanti, obsoleti e/o sovraccarichi.

L’aumento del tempo di caricamento di un sito influisce negativamente sul suo posizionamento nei motori di ricerca, tecnicamente chiamato SEO Ranking.
Esistono numerosi strumenti online che assegnano un punteggio da 0 a 100 ai siti in base a tale parametro, il più importante dei quali è Google PageSpeed Insights.

Ecco quindi che la maggiore o minore velocità di caricamento delle pagine acquista un’importanza che va al di là della semplice fruibilità dei contenuti, fermo restando che questa ha comuque rilevanza: l’attenzione dei visitatori deve essere conquistata e mantenuta non solo tramite contenuti interessanti e pertinenti ma anche evitando loro attese esagerate prima di visualizzarli.

Vediamo dunque, brevemente, quali sono i fattori che incidono positivamente sulla velocità di caricamento con particolare riferimento ai siti dinamici basati su CMS.

Continua a leggere

Aggiornare WordPress

Introduzione a WordPress

WordPressWordPress è attualmente il CMS (Content Management System o Sistema di gestione dei contenuti) più diffuso del web, grazie alle sue caratteristiche di completezza, sicurezza e relativa facilità di utilizzo.
Può contare infatti su aggiornamenti su base regolare e su un gran numero di template (temi) e plugin (moduli aggiuntivi) gratuiti ed a pagamento, avendo una curva d’apprendimento relativamente “dolce” rispetto ai suoi concorrenti come Joomla!, Drupal ecc.

Abbiamo parlato di WordPress in numerosi articoli di questo blog (li potete trovare elencati qui: https://lnx.instantwebsites.it/iwblog/?s=wordpress), nel rimandare dunque alla loro lettura per esaminare i vari aspetti affrontati, ci concentreremo in questa sede sull’analisi della questione relativa agli aggiornamenti.

I tre elementi che compongono un’installazione di WordPress sono: piattaforma, tema e plugin.
Vediamoli uno alla volta.

Aggiornamento della versione di WordPress

Il principale elemento soggetto ad updates è naturalmente la piattaforma, cioè il pacchetto di questo CMS.
La versione principale attuale – nel momento in cui scriviamo questo articolo – è la 5, rilasciata nel mese di dicembre 2018; più specificamente, il branch è il 5.2 e l’ultimo rilascio è il 5.2.3.
Superfluo dire che l’aggiornamento della versione di WordPress nella propria installazione è estremamente importante, poiché va a correggere i bug e potenziali falle nella sicurezza.
Continua a leggere

Corso di WordPress

Impara ad usare il CMS più diffuso del web

I CMS (“Content Management System” o Sistemi di gestione dei contenuti) sono utilizzati molto di frequente nella realizzazione dei siti per via di alcuni indubbi vantaggi che presentano, primo fra tutti l’aggiornabilità dei contenuti da parte dell’utente finale al quale non vengono richieste conoscenze di HTML o CSS.

WordPress ha assunto da qualche tempo un ruolo dominante nel campo dei CMS grazie alla sua relativa semplicità d’uso, superiore a quella di altri sistemi come ad esempio Joomla!

Il programma del corso

Il corso comprende le seguenti aree:

  • Premessa sui CMS (Content Management System)
  • Perché scegliere WordPress
  • Installazione ed ottimizzazione
  • Impostazioni di base
  • Gerarchia degli utenti
  • Tipi di contenuto e loro gestione
  • I plugin: generalità e plugin consigliati
  • I template e loro customizzazione
  • Aggiornamenti e backup
  • Possibili problemi e loro risoluzione

Nota importante: il maggiore o minore approfondimento di alcune aree a carattere tecnico del programma, dipenderà dalle conoscenze del discente in materia di HTML, CSS e PHP.
Il corso è comunque idoneo anche per il neofita totale.

Perché partecipare a questo corso?

WordPress è uno strumento che può essere utilizzato sia da persone competenti di HTML, CSS e PHP le quali potranno effettuare customizzazioni estese, sia da neofiti che desiderano imparare a creare e mettere in linea siti dinamici senza dovere scrivere neppure una linea di codice:

  • se lavori già nel campo del web design e della creazione dei siti, imparerai ad usare e personalizzare il CMS (Content Management System) più popolare e diffuso nel web e molto gradito ai clienti per la possibilità di intervenire sui contenuti in autonomia, a differenza dei siti statici;
  • se invece non hai conoscenze in materia, imparerai a maneggiare uno strumento che permette la realizzazione di siti Internet completi ed eleganti, senza le limitazioni ed i compromessi dei programmi automatici di generazione dei siti.

Hai domande?

Se hai domande, curiosità o dubbi, puoi contattarci senza impegno telefonicamente o via e-mail (vedi la pagina contatti).
Possiamo anche organizzare un incontro di persona, naturalmente senza alcun impegno da parte tua, nell’ambito del quale discutere tutti i dettagli riguardanti il corso.

Categorie
Archivi